Archivio eventi

archivio eventi

Museo della musica su Tripadvisor 

concerti gennaio-luglio 2005



16 novembre 2004-25 gennaio 2005
Sala eventi

Cent'anni di jazz

a cura di Giampiero Cane
in collaborazione con Collettivo Bassesfere

16 novembre 2004
ore 21.00
L'immagine cinematografica del jazz
a cura di Franco la Polla

25 novembre 2004
ore 21.00
L'identità del jazz nel suo divenire storico
a cura di Giampiero Cane
Enrico Sartori (clarinetto e sax alto), Lauro Rossi (trombone), Lullo Mosso (contrabbasso), Pierpaolo De Gregorio (batteria)


2 dicembre 2004
ore 21.00
L'ideologia dell'improvvisazione
a cura di Giampiero Cane
Edoardo Marraffa (sax tenore e soprano), Fabrizio Puglisi (pianoforte), Vincenzo Vasi (basso elettrico e theremin), Mirko Sabatini (batteria)


9 dicembre 2004
ore 21.00
Jazz nella narrativa
a cura di Franco Minganti

16 dicembre 2004
ore 21.00
I luoghi del jazz. La sala da ballo, il bar, la radio, la sala da concerto, il jazzclub
a cura di Giampiero Cane
Achille Succi (clarinetto basso e sax alto), Alberto Capelli (chitarra), Luigi Mosso (contrabbasso), Cristian Calcagnile (batteria)


21 dicembre 2004
ore 21.00
Sonorizzazione degli spazi del Museo della musica
a cura del Collettivo Bassesfere
Beppe Scardino (sax baritono), Edoardo Marraffa (sassofoni), Francesco Guerri (violoncello), Pasquale Mirra (vibrafono), Vincenzo Vasi (basso, voce e theremin), Chris Iemulo (chitarra classica), Antonio Borghini (contrabbasso), Mirko Sabatini (batteria)


11 gennaio 2005
ore 21.00
Classicismo e romanticismo nel jazz
a cura di Giampiero Cane
Fabrizio Puglisi (piano), Antonio Borghini (contrabbasso), Cristian Calcagnile (batteria)


18 gennaio 2005
ore 21.00
Common langue jazzistica: che cosa sono e come funzionano gli strumenti della musica
a cura di Massimo Donà

25 gennaio 2005
ore 21.00
L'identità nella globalizzazione
a cura di Giampiero Cane
Cristina Alioto (voce), Mauro Avanzini (sax alto e flauto), Alberto Capelli (chitarra classica), Lullo Mosso (contrabbasso)



L'ingresso agli eventi è consentito fino ad esaurimento dei posti disponibili.
Si prega, prima di accedere all'Area eventi, di ritirare il biglietto gratuito presso la biglietteria del Museo.

 

venerdì 11 marzo 2005
Sala eventi

L'esperienza musicale (d)e(l)l'America

a cura di Annamaria Morini
in collaborazione con Conservatorio di musica G.B. Martini di Bologna

venerdì 11 marzo
ore 21.00
L'esperienza musicale (d)e(l)l'America
Concerto finale degli allievi del corso di specializzazione in Ensemble contemporaneo
>Francesca Aste (pianoforte)
>Francesca Cescon (flauto)
>Francesco Donzelli (flauto)
>Diego Ravetti (pianoforte)
>Michele Scipioni (clarinetto)
>Silvia Tarozzi (violino)



L'ingresso al concerto è consentito fino ad esaurimento dei posti disponibili.
Si prega, prima di accedere all'Area eventi, di ritirare il biglietto gratuito presso la biglietteria del Museo.

 

15-29 aprile 2005
Sala eventi

Inedita

Opere inedite del barocco italiano
in collaborazione con il Centro Italiano di Musica Antica di Roma

venerdì 15 aprile
ore 21.00
Cantate inedite di Giacomo Carissimi e Domenico Gabrielli
Lucrezia di Georg Friedrich Händel
>Maria Altadill (soprano)
>Sabina Gagliardi (mezzosoprano)
>Chiara Guglielmi (mezzosoprano)
>Simone Gullì (clavicembalo)
>Paola Pongelli (contrabbasso)
>Riccardo Martinini (violoncello e direzione)



sabato 23 aprile
ore 18.00
Trio sonate inedite di Pietro Migali
Opera 3 di Arcangelo Corelli
La Confraternita dè Musici
>Cosimo Prontera (organo e direzione)



venerdì 29 aprile
ore 21.00
Trii e trascrizioni di opere di Rossini nei primi decenni dell'Ottocento
Inediti di Luigi Picchianti
Ensemble Lorenzo Da Ponte
>Ubaldo Rosso (flauto)
>Carlo De Martini (violino)
>Francesco Biraghi (chitarra)



L'ingresso ai concerti è consentito fino ad esaurimento dei posti disponibili.
Si prega, prima di accedere all'Area eventi, di ritirare il biglietto gratuito presso la biglietteria del Museo.

 

31 maggio-25 giugno 2005
Sala eventi

La voce dell'ambasciatore

Concerti per
viola da gamba


Questo ciclo di tre concerti sulla viola da gamba riuniti sotto il titolo La voce dell'Ambasciatore costituisce un piccolo percorso - compiuto attraverso i secoli e l'Europa - dedicato ad uno degli strumenti più diffusi e in voga del periodo rinascimentale e barocco.
Nell'arco di tempo che va dalla fine del '400 alla fine del '700, la viola da gamba ha conosciuto i fasti delle grandi corti quali quella di Papa Callisto III, del Cardinale Barberini, di Re Luigi XIV "Re Sole", di Elisabetta I d'Inghilterra, di Federico II di Prussia … ed in ognuno di questi luoghi ha sviluppato un proprio idioma espressivo, ancor oggi di grande fascino e bellezza.
J.S. Bach, G.P. Telemann, G.F. Haendel, C. Monteverdi, H.Purcell, M. Marais, A. Forqueray sono solo alcuni dei numerosi e importanti compositori del periodo che hanno dedicato molte pagine a questo strumento esaltandone virtuosismo e vocalità.
Questi appuntamenti permetteranno di avvicinare l'ascoltatore alle "antiche" sonorità della viola da gamba tramite il repertorio solistico, ancora oggi poco noto e da rivalutare.



martedì 31 maggio
ore 21.00
Tonalità di Viola
>Cristiano Contadin (viola da gamba basso)
>Roberto Loreggian (clavicembalo)



martedì 14 giugno
ore 18.00
Viaggio in Italia
>Cristiano Contadin (viola da gamba basso)
>Pietro Prosser (chitarrone e arciliuto)
>Vittorio Zanon (cembalo)



sabato 25 giugno
ore 21.00
Humours de la viole
>Cristiano Contadin (viola da gamba basso)


L'ingresso ai concerti è consentito fino ad esaurimento dei posti disponibili.
Si prega, prima di accedere all'Area eventi, di ritirare il biglietto gratuito presso la biglietteria del Museo.

 

28 giugno-19 luglio 2005
Cortile del museo della musica
logo bolognaestate 2005

Vivo museo

in collaborazione con Collettivo Bassesfere
inserito nel calendario di bé bolognaestate05
a cura di
Logo Bassesfere

A partire dal 28 giugno il Collettivo Bassesfere ripropone la sua musica con una rassegna di concerti in uno spazio inusuale del Museo della Musica: il cortile di Palazzo Sanguinetti che diverrà protagonista delle serate estive risuonando di musica viva, fisicamente presente...
Quattro concerti di piccole formazioni in cui Bassesfere propone un'idea moderna del Museo: nato come luogo per la conservazione del patrimonio di beni musicali, ma anche luogo ricettivo, attivo, diffusore di attività culturali, dinamico nel presentare la storia della musica nelle sue connessioni con la contemporaneità, un luogo insomma dove andare e tornare, dove ritrovarsi e discutere.

martedì 28 giugno
ore 21.00
ROPE - presentazione del CD "Have you met Miss Bates?"
   >Fabrizio Puglisi (pianoforte)
   >Stefano Senni (contrabbasso)
   >Zeno De Rossi (batteria)
Rope (dal titolo originale del film di Hitchcock "Nodo alla gola") rielabora liberamente brani originali e composizioni di Zorn, Monk, Ellington, Mengelberg, Morton, Nichols, portando il concetto del piano trio jazz nella modernità, con un occhio alla tradizione e l'altro alle musiche contemporanee. Il loro primo cd esce per l'etichetta El Gallo Rojo.


martedì 5 luglio
ore 21.00
Il funambolo
   >Marco Foschi (voce recitante)
   >Antonio Borghini (contrabbasso)
Marco Foschi e Antonio Borghini interpretano la celebre opera di Jean Genet. Marco Foschi è membro della compagnia del regista Antonio Latella, con la quale ha rappresentato la trilogia di Genet e di Pasolini. Nel 2004 ha vinto il prestigioso premio Ubu. Antonio Borghini da anni lavora con attori e ballerini di fama internazionale, oltre a collaborare stabilmente con Tristan Honsinger, Hamid Drake, David Murray, Cristina Zavalloni, con i quali si è esibito in diversi festival in Italia e in Europa.


martedì 12 luglio
ore 21.00
Carboneria flamenca
   >Charo Martin (canto)
   >Alberto Capelli (chitarra flamenca, composizione)
   >Corrado (danza)
L'ensemble, fondato nel 1998 da Alberto Capelli, Alberto Rodriguez e Charo Martìn, è impegnato tra la costante ricerca musicale e coreografica e la messa in scena di spettacoli interamente originali, in un percorso capace di dare organicità, senso e forza estetica all'unione tra il jazz e la tradizione flamenca, forme musicali che raramente si incontrano in profondità.


martedì 19 luglio
ore 21.00
Dvakuna Duo
   >Barbara Wolf (fisarmonica, voce)
   >Enrico Sartori (clarinetto)
Nel Dvakuna duo, nato dall'incontro avvenuto nel 2000 a Bologna, confluiscono le esperienze artistiche di teatro di ricerca e musica di improvvisazione, che evocano figure e atmosfere poetiche, a tratti umoristiche e pungenti, interpretando con gusto i testi e le ballate di Brecht, Weill, Eisler, i temi della musica klezmer e le proprie composizioni.



L'ingresso ai concerti è consentito fino ad esaurimento dei posti disponibili.
Si prega, prima di accedere all'Area eventi, di ritirare il biglietto gratuito presso la biglietteria del Museo.
In caso di pioggia i concerti si terranno nella Sala eventi