Archivio eventi

archivio eventi

Museo della musica su Tripadvisor 

convegni gennaio-luglio 2007



lunedì 29 gennaio 2007
Sala eventi
Logo eContent

eCulture - eContent Award Italy

Premio per il miglior contenuto in formato digitale
a cura di Fondazione Politecnico di Milano & MEDICI Framework

in collaborazione con
Logo Politecnico Logo MediciLogo CinecaLogo World SummitLogo World Summit Award

Lunedì 29 gennaio dalle 14.30 alle 19.30 verranno presentati a Bologna i progetti vincitori all'eContent Award Italy 2006 per la categoria eCulture.
Italian eContent Award 2006 è ispirato dal WSA - WORLD SUMMIT AWARD, concorso nato al fine di selezionare e-Contents di alta qualità e promuovere la creatività e l’innovazione nel settore dei nuovi media in Italia: troppo spesso infatti musei e biblioteche faticano a sfruttare i benefici che la multimedialità offre in termini di visibilità e flessibilità nella rappresentazione degli oggetti di arte e storia.
Questo premio si pone molteplici obiettivi: incoraggiare la creatività, portare i giovani talenti verso concorsi internazionali, candidare gli otto migliori prodotti italiani eContent (uno per ciascuna categoria: eCulture, eScience, eGovernment, eEntertainment, eHealth, eInclusion, eLearning, eBusiness) quali rappresentanti ufficiali per l’Italia alla prossima edizione del World Summit Award (2007).
Per esprimere al meglio queste eccezionali risorse, l’eContent Award Italy organizza in varie regioni un Best Contents Road Show nazionale su invito o collaborazione con i partners chiave locali, con lo scopo di creare uno showcase dei migliori prodotti e-Content ed evidenziare l’importanza dell’e-Content di qualità nello sviluppo della Knowledge Society.
Sede dell'appuntamento bolognese è il Museo della musica, dove verrà organizzata una tavola rotonda di presentazione dei migliori prodotti selezionati, conferma dell'impegno nel porre il capoluogo dell'Emilia Romagna al centro del dibattito attorno a nuove tecnologie, arte e cultura.

lunedì 29 gennaio
ore 14.00
Registrazione e presentazione della giornata
>Mauro Felicori (Coordinamento eContent Award Italy - Comune di Bologna)
>Alfredo Ronchi (Prodotti eCulture - eContent Award Italy 2006)
ore 14.30
Sessione A - prodotti eCulture
>MUSEI VATICANI
Adrian Gheorghiu - Allmedia (presentato da Alfredo Ronchi)
>PROGETTO ARIANNA PER LA CITTA' DI FIRENZE
Stefania Onesto - Econoetica
>SITO WEB DELLE GALLERIE DI PALAZZO LEONI MONTANARI
Fatima Terzo - Beni culturali Intesa Sanpaolo
>DIGITAL INFORMATION LANDSCAPE
Emanuele Ruffaldi - SS Sant'Anna Pisa

ore 16.00
Sessione B - prodotti eCulture
>VIRTUAL REALITY - VILLA DEI MISTERI
Raffaele Schiavullo - Dot Mind in Motion
>GLI ACTA DIURNA DI GUIDO GONELLA
Patrizia Severi - Istituto Luigi Sturzo-Studi e Ricerche
>PORTALE ALCIDE DE GASPERI NELLA STORIA D'EUROPA
Francesca Panunzi e Patrizia Severi - Istituto Luigi Sturzo-Area Formazione e Sviluppo
>MUSEO DELLE ANTICHITÀ EGIZIE
D.Rossani - Fondazione Museo delle Antichità Egizie
>LE METOPE DI SELINUNTE
Adriana Bandiera - Coordinamento SIBA Università di Lecce
>MUSEO VIRTUALE DELLA CERTOSA DI BOLOGNA
Claudio Borgatti - Progetto Nuove Istituzioni Museali Comune di Bologna
>WEBLOGART
Beatrice Bonfanti
>ENGRAMMA (online)
Monica Centanni - Università IUAV, Venezia


L'ingresso al convegno è consentito fino ad esaurimento dei posti disponibili.
Si prega, prima di accedere all'Area eventi, di ritirare il biglietto gratuito presso la biglietteria del Museo.

Per informazioni e contatti>
eContentAward
Fondazione Politecnico di Milano - MEDICI Framework
Piazza Leonardo da Vinci 32 20133 - Milano - Italia
www.econtentaward.it
info@econtentaward.it
tel +39 02 23996060
fax +39 02 23996080

Ufficio stampa
press@econtentaward.it
tel +39 02 23996061
fax +39 02 23996080

Progetto Nuove Istituzioni Museali
COMUNE DI BOLOGNA
Via Oberdan, 24 - 40126 BOLOGNA
fax + 39 051 219 47 61
Claudio Borgatti>tel +39 051 2194764
claudio.borgatti@comune.bologna.it
Valentina Lanza>tel +39 051 2194684
valentina.lanza@comune.bologna.it

Collaborazioni, Riconoscimenti e Patrocini
Il Presidente della Repubblica ha aderito alla manifestazione conferendo la Targa d'Argento.
Il progetto é stato realizzato in collaborazione con>Forum della NetEconomy, Camera di Commercio, Industria e Artigianato di Bologna, CINECA, Comune di Bologna - Progetto Nuove Istituzioni Museali, Palinsesto Italia, Provincia di Bologna - Assessorato alla Istruzione, Formazione, Lavoro
e con il patrocinio di>Presidenza della Repubblica, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero degli Affari Esteri, Ministero per gli Affari Regionali e le Autonomie Locali, Ministero per i Diritti e le Pari Opportunità, Ministero delle Infrastrutture, Ministero dell'Interno, Ministero delle Politiche Giovanili e Attività Sportive, Ministero della Pubblica Istruzione, Ministero per i Rapporti con il Parlamento e le Riforme Istituzionali, Ministero per le Riforme e le Innovazioni nella Pubblica Amministrazione, Ministero dei Trasporti.
Hanno inoltre aderito al progetto>Global Forum, Centro nazionale per l'informatica nella Pubblica Amministrazione, Assodigitale, OCCAM Infopoverty Programme, Federcomin, Wireless, Consorzio interuniversitario per le Applicazioni di Supercalcolo per Università e Ricerca.



lunedì 23 aprile 2007
Sala eventi
Logo Conservatorio

Martiniana

Le master classes del Progetto Martini al Museo della musica
a cura di Conservatorio di musica G.B. Martini
in collaborazione con
Logo Museo della musica Logo Carisbo
Logo Regione Emilia Romagna Logo Provincia Bologna

La figura di Padre Martini è universalmente nota nel mondo della musica: già a suo tempo autorità indiscussa nell'ambito della scienza musicale, tanto che alla sua scuola si avvicendarono per oltre un quarantennio musicisti provenienti da tutta Europa, tra i quali, non ultimo, il giovane Mozart che avrà sempre parole di ammirazione per l'arte e la scienza del grande maestro.
Avvalendosi della collaborazione del Museo della Musica per quanto riguarda la predisposizione dei materiali musicali del ricco lascito martiniano ivi custoditi e per la disponibilità ad ospitare alcuni degli eventi, il Conservatorio si propone con questa nuova iniziativa di indagare e valorizzare settori della produzione musicale di Padre Martini inspiegabilmente trascurati, come quello della produzione di musica liturgica e di analizzare e valorizzare le caratteristiche dell'insegnamento martiniano non solo attraverso la testimonianza del fondamentale Esemplare, il suo massimo trattato di contrappunto, ma anche attraverso l'opera degli allievi formatisi alla sua scuola.
L'assunto di partenza - l'approfondimento della ricca produzione musicale di Padre Martini esteso ai suoi allievi e contemporanei - può diventare un impegno a lungo termine, volto alla conoscenza teorico-musicologica e della prassi esecutiva del repertorio settecentesco, caratterizzando nel nome di Padre Martini tutta una serie di attività didattiche, di studio, nonché concertistiche.
Rispetto a quanto fatto in passato, il Conservatorio intende infatti affiancare alla ricerca, affidata a studiosi di chiara fama, una serie di seminari interpretativi e lezioni-concerto pubbliche rivolte agli allievi dei corsi superiori di Triennio e Biennio, italiani e stranieri, che frequentano il Conservatorio, con la possibilità di estendere questi seminari ad allievi degli altri Conservatori della Regione Emilia-Romagna con i quali esiste una specifica convenzione, nonché ad allievi dell'Università.
Infine, al momento scientifico e didattico, il Conservatorio desidera affiancare momenti di spettacolo aperti alla cittadinanza tutta, confidando di fare cosa gradita alla sensibilità dei bolognesi, sempre attenti a conoscere e valorizzare la propria storia e la storia delle proprie istituzioni.


Le Master classes del Progetto Martini sono condotte da docenti del Conservatorio con contributi di docenti, musicologi, interpreti ospiti, per sessioni di approfondimento teorico e pratico, con esecuzione dal vivo di musiche della produzione martiniana e non, analisi dei problemi tecnici e stilistici che si presentano e discussione critica.
Tali master classes saranno incentrate ognuna su uno specifico aspetto della produzione di Martini, di suoi allievi o di altri musicisti del periodo, quali la tecnica compositiva, la produzione corale liturgica, quella da camera, quella per tastiere, la produzione strumentale e quella teatrale. Ogni sessione si avvarrà di un contributo musicologico a cura di uno o più esperti che proporranno analisi, riflessioni ed approfondimenti storico-estetici legati al repertorio preso in considerazione. Seguirà il contributo a cura del docente o dei docenti interessati, con esempi pratici e discussione dei problemi relativi alla prassi esecutiva e alla realizzazione delle musiche in oggetto e più in generale degli autori del periodo.
Allievi del Conservatorio proporranno brani appositamente preparati che costituiranno la base per la discussione sui vari problemi tecnici ed esecutivi.
Ogni master class potrà essere conclusa da un breve concerto.

lunedì 23 aprile
ore 13.30 - 17.00
Il magistero contrappuntistico:
la tecnica compositiva di Padre Martini e alcuni aspetti della sua didattica alla luce della produzione e delle opere teoriche.
docente interno>Cesare Augusto Grandi (compositore e docente)
docente esterno>Elisabetta Pasquini (musicologa)
Esecuzione di canoni e solfeggi, con un inedito,
a cura delle classi di solfeggio di Paola Perrucci e Rosalba Lo Paro


lunedì 7 maggio
ore 13.30 - 17.00
La musica vocale profana
arie e ariette da camera, i duetti buffi.
Con un'appendice alla singolare fortuna del testo "Mi lagnerò tacendo", nelle versioni musicali da Mozart, a Rossini.
docente interno>Francesco Sabbadini (docente e musicologo)
docente interno>Piero Mioli (docente e musicologo)
Esecuzione a cura delle classi di canto, in particolare di Donatella Debolini, Wilma Vernocchi e altre, e la partecipazione delle classi di clarinetto


L'accesso alle master classes è consentito solo previa iscrizione.
Gli incontri si svolgeranno in Conservatorio e al Museo della Musica: i seminari sono rivolti agli studenti di triennio e biennio sia del Conservatorio di Bologna che degli altri Istituti, oltre che agli studenti delle facoltà musicologiche dell'Università; ai frequentanti verranno riconosciuti i crediti formativi secondo le tabelle fissate per tali attività. Sarà richiesta un'iscrizione e i partecipanti firmeranno la presenza su apposito foglio firme.
Le master classes sono gratuite.