Archivio eventi

archivio eventi

Museo della musica su Tripadvisor 

convegni settembre-dicembre 2009



sabato 31 ottobre 2009
Sala eventi
Logo Spaee Università cattolica Milano Logo Baby Bofé

Ascoltando imparo

quando la musica diventa apprendimento
giornata di studi e formazione promossa da BabyBofe' e SPAEE-Università Cattolica Milano

promosso da
Logo Bologna FestivalLogo Università cattolica Milano
in collaborazione con
Logo Museo della musica Bologna

A seguito della collaborazione a livello di ricerca svolta nel corso dello scorso anno accademico, il BabyBofe' insieme al Servizio di Psicologia dell'Apprendimento e dell'Educazione in Età Evolutiva (SPAEE) dell'Università Cattolica di Milano, organizzano sabato 31 ottobre, a partire dalle 11.00 al Museo Internazionale e Biblioteca della Musica la giornata di formazione dal titolo Ascoltando imparo: quando la musica diventa apprendimento. L'incontro si propone molteplici finalità:
>Presentare le iniziative promosse da BabyBofe'
>delinearne le finalità in un'ottica multidisciplinare, in rapporto alla psicologia dell'apprendimento e alla psicologia della musica
>restituire alle scuole che hanno partecipato attivamente i dati della ricerca effettuata;
>fornire strumenti di intervento alle insegnanti con i laboratori del pomeriggio, strutturati per contestualizzare sul piano operativo gli interventi teorici della mattina.


sabato 31 ottobre
Ascoltando imparo: quando la musica diventa apprendimento
Giornata di studi e formazione promossa da BabyBofe' e dallo SPAEE (Servizio di Psicologia dell'Apprendimento e dell'Età Evolutiva) dell'Università Cattolica di Milano, con la collaborazione del Museo della Musica di Bologna.

ore 11.00
Registrazione dei partecipanti e apertura dei lavori
>Pierangelo Bellettini (Direttore Museo internazionale e biblioteca della musica di Bologna)
ore 11.30
Musica, psicologia e scuola - un rapporto possibile?
>Barbara Colombo (Ricercatrice di psicologia generale, Università Cattolica)
ore 12.00
L'esperienza BabyBofe' - tra scuola, musica e teatro
>Maddalena Rusconi Da Lisca (Direttore Generale Bologna Festival)
ore 12.20
Le concezioni ingenue della musica di bambini e adulti. Un'esperienza di ricerca in collaborazione tra Università Cattolica e BabyBofe'
>Federica Restuccia (Dipartimento di Psicologia, Università Cattolica)
ore 12.40
Tavola rotonda con i relatori e discussione

ore 14.00-16.00
Laboratori didattici
Raccontare la musica: percorsi narrativo musicali per il potenziamento cognitivo
>Barbara Colombo e Ambrogio Dossena
Suoni e dipinti mi illuminano la mente: sviluppare la creatività tra arte e musica
>Chiara Valenti e Federica Restuccia
ore 16.00
Chiusura dei lavori


La partecipazione al seminario è gratuita: l'iscrizione è obbligatoria.
Si prega, prima di accedere all'Area eventi, di ritirare il biglietto presso la biglietteria del Museo.

La partecipazione alla giornata è gratuita e l'incontro rientra nelle iniziative di formazione e aggiornamento dei docenti realizzate dalle Università e automaticamente riconosciute dall'Amministrazione Scolastica ai sensi degli artt. 62 e 66 del CCNL Comparto Scuola 2003 e provvedimenti successivi e dà luogo, per gli insegnanti di ogni ordine e grado, alla possibilità di usufruire dall'esonero dal servizio per la partecipazione ad iniziative di formazione.
Sarà rilasciato attestato di partecipazione.

Iscrizioni>
Si accetteranno le iscrizioni entro e non oltre il 20 ottobre fino ad esaurimento dei posti disponibili.
La scheda di iscrizione scaricabile qui è da inviare compilata:
via mail>ascoltando.imparo@gmail.com
via fax>02 98128393
 
Programma ufficiale e scheda di iscrizione>
Programma (.pdf)
Scheda di iscrizione (.doc)




venerdì 23 ottobre 2009
Sala eventi
Logo Sguardi incrociati - Bologna, Museo della musica, 23 ottobre 2009

Sguardi incrociati

Le identità alimentari in Europa: bilancio e prospettive
tavola rotonda - Master in storia e cultura dell'alimentazione

promosso da
Logo Master per l'alimentazione UNIBOLogo Europe Direct - Assemblea legislativa Emilia Romagna
Les identités alimentaires en Europe è un Lifelong Learning Programme Erasmus/Intensive Programme creato nell’ambito del Master biennale europeo in Storia e cultura dell’alimentazione, che dall’a.a. 2004/05 vede consociate l’Alma Mater Studiorum-Università di Bologna, l’Université François-Rabelais di Tours e la Universitat Barcelona, con la collaborazione dell’Institut Européen d’Histoire et des Cultures de l’Alimentation (IEHCA); la convenzione sarà ampliatacon l’ingresso della Vrije Universiteit Brussel e dell’Université Libre de Bruxelles. Il Master rilascia un diploma multiplo al termine di un percorso di studi congiunto che prevede la circolazione di docenti e studenti all’interno delle università consociate.
Nel programma, che si svolge a Bologna dal 4 al 31 ottobre 2009, sono previste lezioni riservate agli iscritti del Master e tavole rotonde pubbliche aperte a tutti gli interessati, nelle quali si affronterà la questione delle identità alimentari in Italia, Francia, Spagna e Belgio, e ci si occuperà della nozione di patrimonio alimentare europeo.
Il Museo della musica è lieto di invitarvi alla tavola rotonda pubblica dal titolo Le identità alimentari in Europa: bilancio e prospettive, ospitata nella sala eventi del museo nel pomeriggio di venerdì 23 ottobre.

venerdì 23 ottobre
ore 15.30-18.30
Tavola rotonda: Le identità alimentari in Europa: bilancio e prospettive
Il cibo è una forma di linguaggio e il primo strumento per esprimere le identità individuali e collettive (sociali ed economiche, culturali, religiose, etniche). È anche il primo modo per conoscere le identità di altri gruppi e per confrontarle alle proprie, innestando un circuito di scambio e di arricchimento reciproco. Il Master biennale europeo in “Storia e cultura dell’alimentazione” apre al pubblico una serie di cinque incontri nel quadro del Lifelong Learning Programme, per condividere alcune riflessioni sul tema dell’identità europea (così come si è venuto configurando dal Medioevo a oggi) e delle sue diverse articolazioni nazionali.

Interverranno alla tavola rotonda:
>Massimo Montanari (Alma Mater Studiorum – Università di Bologna)
>Antonella Campanini (Università degli Studi di Scienze Gastronomiche)
>Jean-Pierre Williot (Université François-Rabelais de Tours)
>María de los Ángeles Pérez Samper (Universitat de Barcelona)
>Antoni Riera Melis (Universitat de Barcelona)
>Peter Scholliers (Vrije Universiteit Brussel)
>Jean-Pierre Devroey (Université Libre de Bruxelles)


a seguire
Delizie d'Europa
La Scuola Alberghiera di Serramazzoni (MO) ci guiderà in un percorso enogastronomico proponendo cibi e vini provenienti dai quattro paesi europei partner del Master (Italia, Francia, Belgio, Spagna).
Un viaggio fatto di colori, sapori e sensazioni che contribuiscono a definire l’identità europea.



La partecipazione al seminario è consentita fino ad esaurimento posti disponibili.
Si prega, prima di accedere all'Area eventi, di ritirare il biglietto gratuito presso la biglietteria del Museo.


 
Contatti, sito e programma ufficiale>
info@idealim.eu
www.idealim.eu
Programma del seminario (.pdf)




giovedì 1 ottobre 2009
Sala eventi
Logo Eurocities NLAO - Bologna Museo della musica 1 ottobre 2009

Housing sociale: tra politiche abitative e politiche di welfare

progetto EUROCITIES NLAO (Network of Local Authority Observatories on Active Inclusion)
a cura dell'Istituzione per l’inclusione sociale e comunitaria Don Paolo Serra Zanetti

promosso da
Logo 'Istituzione per l’inclusione sociale e comunitaria Don Paolo Serra Zanetti
Logo IRSLogo Comune di Bologna
Giovedì 17 settembre, a partire dalle 9.30 al Museo Internazionale e Biblioteca della Musica (Strada Maggiore 34), si svolgerà il seminario di lancio del progetto Per una rete di Osservatori Locali sull'Inclusione Sociale.
L'evento si inserisce nell'ambito del progetto EUROCITIES NLAO - EUROCITIES Network of Local Authority Observatories on Active Inclusion che intende creare una rete di Osservatori locali per studiare e promuovere il ruolo della qualità nell'erogazione di servizi sociali. Al progetto partecipano i Comuni di Praga, Rotterdam, Southampton, Stoccolma e, per l'Italia, il Comune di Bologna attraverso l'Istituzione per l'Inclusione Sociale e Comunitaria "Don Paolo Serra Zanetti", in collaborazione con il partner IRS - Istituto per la Ricerca Sociale.
Il seminario di lancio del progetto precede due seminari tematici che avranno luogo nei prossimi mesi e che approfondiranno le politiche abitative e quelle dell'occupazione, intese come strumenti di promozione per soggetti a particolare rischio di esclusione sociale.

giovedì 1 ottobre
Housing sociale: tra politiche abitative e politiche di welfare

ore 9.30
Welcome coffee e introduzione
>Matilde Callari Galli (Presidente dell'Istituzione per l'Inclusione Sociale e Comunitaria "don Paolo Serra Zanetti")
ore 9.45
L’impegno della Comunità europea nel campo dell’housing sociale
>Luciano Cecchi (Federcasa, Vice Presidente Settore Pubblico, CECODHAS)
ore 10.05
Le politiche abitative della Regione E.R.
>Enrico Cocchi (Direttore generale Programmazione territoriale e intese, Regione Emilia Romagna)
ore 10.15
Il contributo delle Fondazioni Bancarie di Bologna Carisbo e Carimonte nel campo dell'housing sociale
ore 10.40
Il progetto EUROCITIES-NLAO: prime evidenze comparative sulle politiche di housing sociale nei Paesi partner
>Silke Moschitz (Eurocities)
ore 10.55
Il progetto EUROCITIES-NLAO: un primo sguardo sulle politiche di housing sociale a Bologna
>Daniela Oliva (Istituto per la Ricerca Sociale)

ore 11.05
Tavola rotonda: Esperienze di housing sociale a confronto
Introduce e modera>Gabriele Rabaiotti (Dipartimento di Architettura e Pianificazione, Politecnico di Milano)
ore 11.15
Il caso del Villaggio Barona a Milano
>Claudio Bossi (Presidente cooperativa sociale La Cordata)
ore 11.30
Le politiche abitative del Comune di Torino: locazioni convenzionate, assistite e residenziali (Agenzia Sociale Locale)
>Antonio Fonseca (Settore Convenzioni e Contratti Divisione E.R.P., Comune di Torino)
ore 11.45
Tra “casa e lavoro” esperienze di housing sociale in Veneto:
>Maurizio Trabuio (Fondazione La Casa di Padova)
ore 12.00
Progetto di Autorecupero di alloggi comunali a Bologna
>Sonia Gamberini (Settore Politiche Abitative, Comune di Bologna)
ore 12.15
Alloggi di transizione - Comune di Bologna
>Barbara Grazia (Istituzione per l’Inclusione Sociale e Comunitaria don Paolo Serra Zanetti)
ore 12.30
Conclusioni: Quali apprendimenti per il futuro delle politiche abitative e di housing sociale
>Gabriele Rabaiotti (Dipartimento di Architettura e Pianificazione, Politecnico di Milano)

ore 13.00
Pausa con light lunch - Visita guidata del Museo

ore 14.00-16.00
Tavola rotonda: L’housing sociale tra emergenza e diritto di cittadinanza: quali definizioni, quali confini, quali requisiti per l’accesso
Introduce e modera>Milena Naldi (Assessore alle Politiche abitative della Casa – Coordinamento Quartieri, Comune di Bologna)
>Davide Boldrini (Vice Presidente FIO.PSD (Federazione Italiana Organismo per le Persone Senza Dimora))
>Mauro Colombarini (Coordinatore Regionale - S.U.N.I.A . (Sindacato Unitario Nazionale Inquilini Assegnatari))
>Giancarlo Masetti (Dirigente, Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali )
>Anna Pariani (Presidente Cooperativa Edif.ce Giuseppe Dozza Soc. Coop Bologna)
ore 16.00
Chiusura dei lavori


La partecipazione al seminario è consentita fino ad esaurimento posti disponibili.
Si prega, prima di accedere all'Area eventi, di ritirare il biglietto gratuito presso la biglietteria del Museo.


Segreteria organizzativa>
Anna Giuffrida
Istituzione per l’inclusione sociale e comunitaria “don Paolo Serra Zanetti” - Comune di Bologna
Piazza XX Settembre n. 6
40121 Bologna
tel>051 4218611
fax>051 4218600
e.mail>anna.giuffrida@comune.bologna.it
 
Sito e programma ufficiale>
Istituzione per l'Inclusione Sociale e Comunitaria "don Paolo Serra Zanetti"
Programma del seminario




giovedì 17 settembre 2009
Sala eventi
Logo Eurocities NLAO - Bologna Museo della musica 17 settembre 2009

Per una rete di Osservatori Locali sull'Inclusione Sociale

progetto EUROCITIES NLAO (Network of Local Authority Observatories on Active Inclusion)
a cura dell'Istituzione per l’inclusione sociale e comunitaria Don Paolo Serra Zanetti

promosso da
Logo 'Istituzione per l’inclusione sociale e comunitaria Don Paolo Serra Zanetti
Logo IRSLogo Comune di Bologna
Giovedì 17 settembre, a partire dalle 9.30 al Museo Internazionale e Biblioteca della Musica (Strada Maggiore 34), si svolgerà il seminario di lancio del progetto Per una rete di Osservatori Locali sull'Inclusione Sociale.
L'evento si inserisce nell'ambito del progetto EUROCITIES NLAO - EUROCITIES Network of Local Authority Observatories on Active Inclusion che intende creare una rete di Osservatori locali per studiare e promuovere il ruolo della qualità nell'erogazione di servizi sociali. Al progetto partecipano i Comuni di Praga, Rotterdam, Southampton, Stoccolma e, per l'Italia, il Comune di Bologna attraverso l'Istituzione per l'Inclusione Sociale e Comunitaria "Don Paolo Serra Zanetti", in collaborazione con il partner IRS - Istituto per la Ricerca Sociale.
Il seminario di lancio del progetto precede due seminari tematici che avranno luogo nei prossimi mesi e che approfondiranno le politiche abitative e quelle dell'occupazione, intese come strumenti di promozione per soggetti a particolare rischio di esclusione sociale.

giovedì 17 settembre
Per una rete di Osservatori Locali sull'Inclusione Sociale - Il progetto NLAO
Seminario di lancio del progetto

ore 9.30
Welcome coffee
ore 9.45
Saluti e Apertura dei lavori
>Matilde Callari Galli (Presidente dell'Istituzione per l'Inclusione Sociale e Comunitaria "don Paolo Serra Zanetti")
ore 10.00
Il quadro europeo sulle politiche di inclusione sociale
>Raffaele Tangorra (Direttore Generale del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali e Membro del Comitato di Protezione Sociale)
ore 10.20
Il recepimento dei principi europei sul welfare nei Documenti programmatici nazionali (National Social Report)
>Patrizia Mignozzetti (Dirigente, Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali)
ore 10.40
Il progetto NLAO
>Anke Thiel (Coordinatrice del progetto NLAO, Eurocities)
ore 11.00
Tavola rotonda: Il futuro delle politiche di inclusione sociale, tra scarsità di risorse e complessità dei bisogni
Casa e lavoro sono i due fondamenti delle politiche di inclusione sociale. Come coniugare il crescente fabbisogno di inclusione determinato dalla crescita dei fenomeni migratori, dalla crisi economica, dalla molteplicità di culture, con risorse economiche sempre più delimitate e con spinte localistiche che tendono a identificare target prioritari di cittadini? Quale welfare per chi?
Introduce e modera>Paolo Onofri (Docente, Facoltà di Scienze Politiche, Università di Bologna)
>Flavio Delbono (Sindaco, Comune di Bologna)
>Matilde Callari Galli (Presidente, Istituzione per l'Inclusione Sociale e Comunitaria "Don Paolo Serra Zanetti")
>Andrea Tardiola (Dirigente, Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali )
>Anna Pariani (Assessore Istruzione. Formazione. Lavoro, Provincia di Bologna)

ore 13.00
Pausa con light lunch - Visita guidata del Museo

ore 14.00-16.00
Sessione pomeridiana dei lavori: Housing sociale e Lavoro: gli interventi del Comune di Bologna per l'inclusione
modera>Matilde Callari Galli (Presidente dell'Istituzione per l'Inclusione Sociale e Comunitaria "don Paolo Serra Zanetti")

ore 14.00
I servizi sociali del Comune di Bologna nel quadro delle nuove deleghe
>Anita Guidazzi (Direttrice Settore Coordinamento Sociale e Salute, Comune di Bologna)
ore 14.20
Gli interventi per la casa del Comune di Bologna
>Maria Adele Mimmi (Direttrice del Settore Politiche abitative, Comune di Bologna)
ore 14.40
Gli interventi per l'accoglienza alloggiativa per le persone in difficoltà
>Alessandro Montaperto (ASP Poveri Vergognosi di Bologna)
ore 15.00
Il lavoro come strumento di inclusione sociale: gli Sportelli del Lavoro del Comune di Bologna
>Castore Arata (Responsabile U.I. Progettazione e Coordinamento Servizi per il lavoro e per il Consumatore, Comune di Bologna)
ore 15.20
L'integrazione tra le istituzioni per l'integrazione delle politiche
>Patrizia Paganini (Dirigente Servizio Politiche attive del Lavoro e Formazione, Provincia di Bologna)
ore 15.40
L'integrazione tra pubblico e privato
>Paolo Klun (Presidente, Consulta comunale per la lotta all'esclusione sociale di Bologna)
ore 16.00
Chiusura dei lavori


La partecipazione al seminario è consentita fino ad esaurimento posti disponibili.
Si prega, prima di accedere all'Area eventi, di ritirare il biglietto gratuito presso la biglietteria del Museo.


Segreteria organizzativa>
Anna Giuffrida
Istituzione per l’inclusione sociale e comunitaria “don Paolo Serra Zanetti” - Comune di Bologna
Piazza XX Settembre n. 6
40121 Bologna
tel>051 4218611
fax>051 4218600
e.mail>anna.giuffrida@comune.bologna.it
 
Sito e programma ufficiale>
Istituzione per l'Inclusione Sociale e Comunitaria "don Paolo Serra Zanetti"
Programma del seminario




19-20 settembre 2009
Sala eventi
Logo Artefatta - Bologna Museo della musica 19-20 settembre 2009

Artefatta

arte e musica
a cura di DADA-Artebambini e Museo internazionale e biblioteca della musica

a cura di
Logo ArtefattaLogo Museo internazionale e biblioteca della musica di Bologna
Infiniti sono i legami tra arte visiva e musica. Ambedue evocano tempo, spazio, ritmo, ridisegnano il silenzio, danno forma alle emozioni. Kandisky nei suoi scritti parla di armonia e della dissonanza tra toni e colori e ancora "Il colore è il tasto, l'occhio è il martelletto, l'anima è il pianoforte dalle molte corde. L'artista è la mano che, toccando questo o quel tasto, mette opportunamente in vibrazione l'anima umana". Musica classica, lirica, da camera o contemporanea, per amarla non è necessario saperla suonare, essa ha in sé una qualità insostituibile: l'ascolto ingrediente fondamentale dell'agire educativo. Rivolto a chi lavora nelle scuole, nei musei, nelle biblioteche, nei centri culturali e di educazione musicale, nelle accademie. Due giornate per sperimentare e confrontarsi sul "fare arte" per bambini e ragazzi.

sabato 19 settembre
ore 9.00
Registrazione partecipanti
ore 9.40
Metti in gioco la musica
I laboratori del Museo della Musica di Bologna: Musica Picta, un percorso di iconografia musicale tra didattica dell'arte e didattica della musica
>Linda Tesauro e Enrico Tabellini (educatori di metti in gioco la musica - laboratorio per la didattica musicale del Museo della musica)
ore 10.15
Con il testo alle spalle
La lettura ad alta voce e la narrazione
>Beniamino Sidoti (Esperto di giochi, direttore della RIVISTADADA)
ore 11.00
Intervallo
ore 11.30
Ma quante storie?
Parlata, recitata e cantata sulle note del pianoforte di Manuela Mazzieri
>Maurizio Spaccazocchi (Metodologia dell'Educazione Musicale Scienze della Formazione Primaria Università di Urbino)
ore 12.30
Spazi per il gioco sonoro
Esplorare ascoltare inventare narrare costruire. Presentazione del libro LA CASETTA DEI SUONI realizzato con la Cooperativa Acquarello di Forlì.
>Arianna Sedioli (pedagogista arte sonora per i bambini)
ore 13.30
Pausa pranzo
ore 15.00
Ada Maty: una storia cantata a più voci
Presentazione del libro realizzato in collaborazione con QB Quanto Basta.
>Angela Cattelan (esperta di didattica musicale) e Franca Mazzoli (pedagogista)

ore 15.30-18.30
Laboratori - I sessione
Momenti di operosità creativa per scoprire artisti periodi di storia dell'arte, temi di attualità. L'arte può suggerire inventiva creatività, poesia e il laboratorio diventare utile palestra di relazioni.

MA QUANTE STORIE!?
Le storie, le fiabe e le filastrocche, oltre a creare spazi di vita fantastica, a tener "calde" le anime nostre e dei nostri figli come sotto una "vaporosa coperta" di voci suoni e musiche, ci invitano soprattutto alla conoscenza del mondo e all'azione ri-crea-attiva.
La voce affabulatrice, che narra, che filastrocca, quando si incontra con la musica, come per magia, ci fa attraversare territori probabili e improbabili, spazi materiali e immateriali, momenti reali e surreali.
condotto da>MAURIZIO SPACCAZOCCHI e MANUELA MAZZIERI

MUSICA PICTA
Come può avvenire l'incontro e la contaminazione fra la musica e le arti figurative? Come possiamo tradurre in stimolo visivo un'arte che si percepisce tramite l'udito e, viceversa, come possiamo trasformare in suoni una serie di parametri visivi?
Sulla base di un ricco repertorio iconografico e attraverso atelier artistici un percorso per scoprire alcuni dei mille modi in cui arte e musica si sono incontrate nella storia.
condotto da>LUCA BERNARD, LINDA TESAURO e ENRICO TABELLINI

DESIGN SONORO: OGGETTI CHE PARLANO
Gli spazi del nido, della scuola, della ludoteca, della biblioteca, della casa possono essere trasformati in luoghi speciali per giocare con i suoni. Oggetti quotidiani e arredi vengono ripensati per renderli particolarmente funzionali all'esperienza musicale. Si progetteranno e si realizzeremo cuscini fruscianti e contenitori crepitanti, abiti e bottoni tintinnanti, sedie e sgabelli parlanti, scaffali e libri sonanti.
condotto da>ARIANNA SEDIOLI e LUIGI BERARDI

PARTITURE AEREE: LA MUSICA DI CALDER
Sculture sospese, mosse dal vento. Leggere e casuali. La levità delle immagini evoca forze invisibili e musicali. Questa è stata l'ambizione dell'arte di Calder. Abbandonare la staticità della scultura. Renderla vibrante, sottile, sensibile. Simile a una sinfonia aleatoria.
È per questo che John Cage e Earle Brown compositori statunitensi dell'avanguardia musicale ritenevano i suoi mobiles capaci di infinite variazioni libere capaci di produrre "partiture grafiche".
condotto da>MAURO SPERAGGI e PAOLA CIARCIÀ

ore 21.00
Le canzoni di Ada Maty
spettacolo con il gruppo Domu Yay
Una storia cantata a più voci, un invito a immergersi in un'ambientazione africana coinvolgente per vivere la ricchezza dell'incontro interculturale.


domenica 20 settembre
ore 9.30
Musica e Arte
>Mauro Speraggi e Paola Ciarcià (Edizioni Artebambini)

ore 10.00-13.00
Laboratori - II sessione
MA QUANTE STORIE!? OFFICINA DEI SUONI
Materiali naturali, artificiali, desueti, recuperati per allestire un vero e proprio strumentario fatto di xilofoni, aerofoni, membranofoni, sonagliere, scatole musicali.
condotto da>MAURO SPERAGGI e DEBORAH D'ALESSANDRO

DESIGN SONORO: OGGETTI CHE PARLANO

PARTITURE AEREE: LA MUSICA DI CALDER


Il seminario Artefatta è a iscrizione obbligatoria e a numero chiuso.
La quota di partecipazione è di € 120,00 (+ IVA se si partecipa per conto di un Ente).
Non verranno prese in considerazione rinunce comunicate 10 giorni prima dell’inizio del convegno.
I laboratori sono su iscrizione, a numero chiuso. Gli iscritti dovranno scegliere, nel modulo d’iscrizione, un laboratorio per giornata. A laboratori completi si verrà inseriti in quelli con posti disponibili.
Verrà rilasciato l'attestato di partecipazione.

Si prega, prima di accedere all'Area eventi, di ritirare il biglietto presso la biglietteria del Museo e di registrarsi al desk degli organizzatori.

Nell'area eventi del Museo sarà allestito uno spazio libreria dove poter acquistare, con uno sconto del 20%, i libri delle Edizioni Artebambini, le riviste DADA e le valigie dei racconti.


Programma del seminario e modulo di iscrizione>
programma Artefatta: 19-20 settembre 2009 Museo della musica Bologna

Informazioni e iscrizione>
Edizioni Artebambini snc
via del Gandolfo 5/G
40053 Bazzano (BO)
tel>051 830990
fax>051 839457
artebambini@tiscalinet.it
www.rivistadada.it

Ufficio stampa>

Raffaella Grimaudo,
Comune di Bologna - Ufficio Stampa Cultura
tel>051 204664
raffaella.grimaudo@comune.bologna.it