Archivio eventi

archivio eventi

Museo della musica su Tripadvisor 

incontri settembre-dicembre 2005



domenica 4 dicembre 2005
Sala eventi

Ostaggi d'arte

il Concerto di Leonello Spada dalla Galleria Borghese di Roma
al Museo della musica di Bologna

Il dipinto, giunto a Bologna grazie ad un’intesa con il Polo Museale Romano,
inaugura la serie degli ostaggi d’arte del Museo della Musica


domenica 4 dicembre 2005 ore 16.00
Leonello Spada: un Concerto Caravaggesco
dalla Galleria Borghese

con Angelo Mazza e Nico Staiti



L'ingresso all'incontro è consentito fino ad esaurimento dei posti disponibili.
Si prega, prima di accedere all'Area eventi, di ritirare il biglietto gratuito presso la biglietteria del Museo.

 

martedì 15 novembre 2005
Sala eventi

Mozart massone e rivoluzionario

Presentazione del libro Mozart massone e rivoluzionario
di Lidia Bramani

martedì 15 novembre ore 17.30
Daniele Abbado e Marco Vallora discutono con Lidia Bramani
in occasione dell'uscita del suo libro Mozart massone e rivoluzionario (Bruno Mondadori, 2005)

Chi è davvero Mozart? Una domanda che potrebbe sembrare eccessivamente enfatica, ma che il libro di Lidia Bramani, di cui molto si è parlato in questo periodo – e ormai giunto alla terza edizione in meno di quattro mesi – solleva necessariamente.
Attraverso una ricerca durata un decennio, infatti, l’autrice mette in luce come Mozart fosse tutt’altro che un eterno bambino, chiuso e distratto nel suo universo di genio: era al contrario un uomo colto, che parlava cinque lingue e che era inserito, attraverso la massoneria, nei circoli intellettuali più avanzati della sua epoca. Infatti, per Mozart, essere massone significava vivere sentendosi partecipe di un percorso condiviso. La sua adesione era totale, come avveniva e avviene nella storia, quando si sviluppano movimenti di marcato carattere etico, con forti istanze di aggregazione religiosa, politica o semplicemente ideale. Mozart era tutt'altro che un uomo e un artista poco interessato alle vicende del suo tempo. Questo libro indaga sfaccettature e segreti di uno dei più grandi compositori mai esistiti, attraverso un'analisi delle sue vicende personali e delle sue opere, da "Le nozze di Figaro" al "Don Giovanni", a "Così fan tutte", considerando inoltre le influenze letterarie, etiche e politiche che hanno portato Mozart a pensare di fondare una nuova loggia massonica.

Il Mozart rivelato da Lidia Bramani è un genio tutt’altro che inconsapevole, un uomo immerso nel secolo dei Lumi, una mente potente che nella sua arte infonde una profonda e meravigliosa filosofia.
Curzio Maltese – la Repubblica

Nel libro di Lidia Bramani, il dominio perfetto delle conoscenze e la grande esperienza professionale di ricercatrice si uniscono a una dote rara: la consumata eleganza di narratrice.
Quirino Principe – Il sole 24 ore Domenicale

Lidia Bramani sotterra per sempre l’immagine di un Mozart genio distratto e svagato, grande musicista, ma uomo ignorantello.
Sandro Cappelletto – Tuttolibri La Stampa



L'ingresso alla presentazione è consentito fino ad esaurimento dei posti disponibili.
Si prega, prima di accedere all'Area eventi, di ritirare il biglietto gratuito presso la biglietteria del Museo.

 

3 novembre-6 dicembre 2005
Sala eventi

Il barocco insolito

conferenzeconcerti
Le conferenze sono a cura di Marc Vanscheeuwijck

giovedì 3 novembre ore 16.00
Giovanni Paolo Colonna e la musica in San Petronio
alla fine del Seicento


venerdì 4 novembre ore 21.00
Il barocco drammatico
musiche di Colonna, Cazzati, Perti
Ensemble Les Nations
Patrizia Vaccari, Alida Oliva (voci)
Maria Luisa Baldassari
(clavicembalo)


giovedì 10 novembre ore 16.00
Primordi dell'arte del violoncello:
sviluppo e repertorio del basso di violino nel '500-'600

venerdì 11 novembre ore 21.00
Primordi dell'arte del violoncello
musiche dei compositori emiliani Colombi, Vitali, Gabrielli, Jacchini, Colonna, Torelli
Marc Vanscheeuwijck (violoncello)
Liuwe Tamminga
(clavicembalo)


giovedì 17 novembre ore 16.00
Una crisi nell'ambiente musicale bolognese nel 1685:
la polemica tra Giovanni Paolo Colonna e Arcangelo Corelli

mercoledì 30 novembre ore 21.00
Emilia musicale
musiche strumentali di autori emiliani nel XVIII secolo: Cirri, Besozzi, Sarti e autori coevi
Ensemble Anciuti
Paolo Pollastri (oboe)
François de Rudder
(fagotto)
Giovanna Losco
(clavicembalo)


giovedì 1 dicembre ore 16.00
Musica sacra e profana in America Latina
durante il periodo coloniale (ca. 1520-1820).
Parte I

martedì 6 dicembre ore 16.00
Musica sacra e profana in America Latina
durante il periodo coloniale (ca. 1520-1820).
Parte II

martedì 6 dicembre ore 21.00
I doni dell'America

musiche di Antonio Soler, Bernardo Storace, Domenico Zipoli, Girolamo Kapsberger

Maria Luisa Baldassari, Giovanna Losco (clavicembalo)


L'ingresso agli eventi è consentito fino ad esaurimento dei posti disponibili.
Si prega, prima di accedere all'Area eventi, di ritirare il biglietto gratuito presso la biglietteria del Museo.

 

15 ottobre-4 novembre 2005
Sala eventi

Mediae Aetatis Sodalicium

Incontri di studio 2005
A cura del M.AE.S - Associazione Mediae Aetatis Sodalicium

A partire dalla giornata introduttiva di sabato 15 ottobre, il Museo della musica ospiterà fino al 4 novembre l'undicesima edizione degli incontri di studio promossi dal M.AE.S. (Mediae AEtatis Sodalicium), associazione fondata a Bologna nel 1991 e dedita allo studio e alla diffusione della cultura medievale nei più svariati settori di studio: arti figurative, architettura, musica sacra e profana, organologia, liturgia, paleografia ecc.
Un momento di intenso scambio culturale, con l'impegno da parte degli studiosi di coniugare la divulgazione di contenuti scientificamente corretti con la volontà di renderli comprensibili al vasto pubblico.


sabato 15 ottobre ore 16.00
Il Medioevo: ricerca e formazione, apprendimento e divulgazione
Rolando Dondarini
Giotto e le Arti a Bologna: preview di una mostra medievale
Massimo Medica
La musica nel Medioevo tra oralità e scrittura
Giacomo Baroffio

giovedì 20 ottobre ore 16.00
La tradizione dei tropi a Bologna: il codice Angelica 123
Massimiliano Locanto
La civiltà rupestre delle Murge: realtà sospesa tra Oriente e Occidente
Silvia Palano

sabato 22 ottobre ore 16.00
Le sequenze in area bolognese del codice Angelica 123

Eun Ju Kim
Esempi di scultura nella Langobardia Minor (secc. IX-XI)
Fortunata Santoro

martedì 25 ottobre ore 16.00
I Libri Penitenziali e la condanna delle pratiche magiche

Michele Grazia
Un epilogo: la signoria di Giacomo e Giovanni Pepoli a Bologna (1347-1350)
Guido Antonioli

giovedì 27 ottobre ore 16.00
Affreschi del Trecento nella chiesa di San Domenico a Imola

Roberta Isanto
Ai confini dell'Europa. La battaglia di Poitiers tra vecchia mitografia e nuove interpretazioni
Alessandro Angelucci

sabato 29 ottobre ore 16.00
Affreschi del Duecento in Santo Stefano a Bologna

Ilaria Negretti
Scenari dell'immaginario. Città costiere della Puglia tra XI e XIII secolo
Rosanna Alaggio

venerdì 4 novembre ore 16.00
Il revival medievale nella corte Estense nel XIX secolo

Pierpaolo Bonacini
Civiltà rurale nell'Italia centro-settentrionale nelle rappresentazioni lapidee e musive
Domenico Cerami



L'ingresso agli incontri è consentito fino ad esaurimento dei posti disponibili.
Si prega, prima di accedere all'Area eventi, di ritirare il biglietto gratuito presso la biglietteria del Museo.

 

14 settembre-23 novembre 2005
Sala eventi

Donna non vidi mai / simile a questa II

Donne e figure di donne nella storia della musica
Dieci conversazioni a cura di Piero Mioli

“Simile a questa”, canta il cavaliere Des Grieux nella Manon Lescaut di Puccini: lui non ha mai visto una donna bella, affascinante, seducente come quella che gli è apparsa all’improvviso, mentre scendeva tristemente dalla carrozza che doveva portarla in convento (Manon in Convento, curioso titolo per un’opera ancora non scritta). Invece, a partire dal 14 settembre, donne del genere ne incontreremo ancora, in questo secondo ciclo di 10 incontri dedicato alla presenza femminile nella musica, nel canto, nel teatro d’opera, come sempre accompagnati dal prof. Piero Mioli.

mercoledì 14 settembre ore 16.00
Medea: mito, tragedia e musica

mercoledì 21 settembre ore 16.00
Le magie di Armida dalla Gerusalemme liberata al melodramma

mercoledì 28 settembre ore 16.00
Elisabetta I Tudor sulle scene d'opera

mercoledì 12 ottobre ore 16.00
Da Euridice a Ifigenia: le donne nel teatro di Gluck

mercoledì 19 ottobre ore 16.00
Così fan tutte: le donne nel teatro di Mozart

mercoledì 26 ottobre ore 16.00
Walkirie e non: le donne nel teatro di Wagner

mercoledì 2 novembre ore 16.00
Marescialla e imperatrice: le donne nel teatro di Strauss

mercoledì 9 novembre ore 16.00
Un soprano e contralto di nome Farinelli

mercoledì 16 novembre ore 16.00
La Viardot, contralto e sorella della Malibran

mercoledì 23 novembre ore 16.00
La voce ideale, ovvero Renata Tebaldi


L'ingresso agli incontri è consentito fino ad esaurimento dei posti disponibili.
Si prega, prima di accedere all'Area eventi, di ritirare il biglietto gratuito presso la biglietteria del Museo.