Archivio eventi

archivio eventi

Museo della musica su Tripadvisor 

mostre 2007



5-29 luglio 2007
Spazi del Museo della musica
Logo Be' 07Logo Transiti - nosadella2

Transiti

mostra degli artisti André Guedes e Xana Kudrjavcev-DeMilner
a cura di Elisa Del Prete - direttrice artistica di Nosadella.due
a cura di
Logo nosadella2

La mostra Transiti presenta i lavori che i due artisti in residenza a Nosadella.due (André Guedes e Xana Kudrjavcev-DeMilner) hanno realizzato per la città di Bologna nei due mesi di permanenza.
Due progetti artistici ad hoc che, nell’affascinante contesto del Museo della Musica, raccontano l’esito di un periodo di lavoro in cui sono entrati in contatto con la città e la sua storia.
Transiti testimonia un momento di passaggio. Quello degli artisti da un certo contesto geografico, sociale e culturale ad un altro; ma anche quello di una città, Bologna, che vive una fase di grandi cambiamenti, proiettandosi verso nuovi traguardi con uno sguardo non sempre attento alla tradizione passata.
Le installazioni di Guedes e Kudrjavcev-DeMilner recuperano questo sguardo riconducendolo ad una visione che è quella di spettatori esterni in grado di leggere, o almeno intuire, il flusso corrente di una città in trasformazione.

La residenza per artisti e critici Nosadella.due è un polo culturale per l’espressione contemporanea che intende promuovere una fruizione dell’arte del tutto innovativa mettendo in risalto la fase di produzione dell’opera d’arte e non solo il lavoro finito.
La residenza Nosadella.due nasce per avviare uno scambio tra realtà culturale italiana e straniera e per offrire ad artisti e critici emergenti un’esperienza lavorativa e umana attraverso il confronto con un paese, una città, uno spazio di lavoro e un circuito professionale differenti da quelli abituali. Situata presso un’ex abitazione privata di oltre 200 mq sita nell’omonima via e al civico n°2, in pieno centro storico, Nosadella.due ospita, su invito, il lavoro di artisti e critici per un periodo che può durare fino a tre mesi.
Esito della residenza è la realizzazione di un progetto artistico originale e inedito, ideato e sviluppato durante il periodo di permanenza, da esporre in una mostra conclusiva.



giovedì 5 luglio
ore 18.00
Inaugurazione

venerdì 6 luglio
ore 18.30
sala eventi
Rassegna video a cura di Xana Kudrjavcev-DeMilner e Lupe Nuñez Fernandez
Evento collaterale alla mostra sarà questa proiezione, inedita in Italia, di una selezione di video di giovani artisti europei e americani proposta dall’artista Xana Kudrjavcev-DeMilner e da Lupe Nuñez Fernandez, già curatrice in residenza a Nosadella.due lo scorso gennaio.

da venerdì 6 a domenica 29 luglio
martedì-giovedì ore 10.00-13.30
venerdì-domenica ore 10.00-17.00
Transiti
mostra degli artisti André Guedes e Xana Kudrjavcev-DeMilner


L'ingresso alla mostra è consentito entro gli orari di apertura del museo.
Si prega, prima di accedere all'Area mostre temporanee, di ritirare il biglietto gratuito presso la biglietteria del Museo.

Per informazioni e contatti>
Nosadella.due
Via Nosadella 2
I – 40123 Bologna
tel. +39 333 9975595
info@nosadelladue.com

ufficio stampa>
CULTURALIA di Norma Waltmann
tel. 051 244615
culturalia@fastwebnet.it

Sito ufficiale>
www.nosadelladue.com



5-27 maggio 2007
Spazio mostre temporanee
Logo artidicalstupidity

artificialstupidity

installazione di MirKo Sabatini
in collaborazione con AngelicA

in collaborazione con
Logo Angelica
Logo modoinfoshop Logo Fondazione Carisbo

Un intreccio di legami, una rete di connessioni a loro volta subordinate a cause di forza maggiore: questo è l’ordine che regola l’esistenza di ogni singolo essere, questa è la base del sistema che regola la vita.
Il libero arbitrio é l’effetto delle scelte altrui, la propria libertà è causa delle costrizioni degli altri, questo rende ogni singolo individuo al contempo vittima e carnefice.
Questo il risultato di un regime che basa la sua funzionalità sul concetto di costrizione.
Nonostante un’attenta riflessione e profondi sforzi analitici, sfugge alla nostra comprensione il motivo per cui una così complessa organizzazione dei sistemi – frutto di una grande intelligenza - dia inesorabilmente luogo a forme associative e a sistemi di interazione, in cui la sola e unica forza che guida le pulsioni e le azioni quotidiane risulta essere una profonda ed inquietante stupidità che sempre e su tutto vince. Senza soluzione.


MirKo Sabatini
Musicista e artista multi disciplinare, virtuoso della batteria, spazia dal free jazz alla musica pop, dal rock all’improvvisazione, dalla musica elettronica alla elettroacustica. Attraverso la musica si avvicina alla danza, al teatro, al cinema e alle arti visive. Dagli anni ‘90 comincia ad occuparsi di arte contemporanea, dando inizio ad una prolifica attività scultorea con materiali come pietre e metalli per poi orientarsi verso la meccanica, la manipolazione di oggetti, giocattoli ed elementari circuiti elettronici. Ha esposto in numerosi musei e gallerie d’arte a Bologna, Toronto, Montreal, Quebec City, New York.


sabato 5 maggio
ore 17.30
Incontro con l'artista

da sabato 5 a domenica 27 maggio
martedì-giovedì ore 10.00-13.30
venerdì-domenica ore 10.00-17.00
artificialstupidity
installazione di MirKo Sabatini


L'ingresso alla mostra è consentito entro gli orari di apertura del museo.
Si prega, prima di accedere allo spazio mostre temporanee,
di ritirare il biglietto gratuito presso la biglietteria del Museo.

Per informazioni e contatti>
Museo internazionale e biblioteca della musica di Bologna
tel. 051/2757711-708
e-mail>museomusica@comune.bologna.it

Sito ufficiale>
www.mirkosabatini.it




25 gennaio - 25 febbraio 2007
ingresso e sala 5 del museo
Bologna Art First 07

Bologna Art First 07

L'arte moderna e contemporanea per le vie
a cura di Artefiera - Artfirst


Con il mese di gennaio, ritorna al Museo internazionale e biblioteca della Musica Bologna Art First, un progetto nato dalla collaborazione tra il Comune di Bologna e Arte Fiera per mettere in luce il forte legame che unisce la più importante fiera d’arte contemporanea d’Italia e la città che la ospita.
La prima edizione di Bologna Art First, lanciata lo scorso anno nell'ambito di
Artefiera Art First, ha registrato un ampio consenso fra gli appassionati d'arte che hanno potuto apprezzare il suggestivo connubio fra installazioni d'arte moderna/contemporanea (selezionate per l'iniziativa) e le forme architettoniche del passato di alcune fra le più prestigiose sedi cittadine.
L'edizione 2007 si snoderà su un inedito percorso - tracciato dalle opere d'arte selezionate fra le proposte delle gallerie espositrici ad Artefiera Art First 2007 - che interesserà musei, palazzi e corti bolognesi, rafforzando ulteriormente il già consolidato rapporto fiera-città che dà origine, nelle giornate di manifestazione, ad una vera kermesse dedicata all'arte moderna e contemporanea a disposizione degli oltre 40.000 visitatori dell'evento.
Per un mese, il Museo della musica si trasformerà quindi in uno scenario insolito e suggestivo dove una coppia di artisti realizzerà ed esporrà due splendide installazioni (Le api di Emilio Isgrò e Se son rose sfioriranno di Corrado Bonomi, qui a lato), offrendo ai visitatori l’opportunità di scoprire, attraverso un percorso guidato, l’arte contemporanea e il patrimonio artistico e museale di Bologna, il tutto alla luce della tradizionale ospitalità e convivialità che da sempre la città regala ai visitatori.
Le due installazioni al Museo della musica saranno inaugurate giovedì 25 gennaio, in contemporanea con l’apertura di Arte Fiera e saranno accessibili al pubblico fino a domenica 25 febbraio.


Orario:
dal martedì al giovedì dalle 10.00 alle 13.30
dal venerdì alla domenica dalle 10.00 alle 17.00
fino al 25 febbraio 2006.

L'ingresso è gratuito
Si prega di ritirare il biglietto di colore verde presso la biglietteria del museo.

in collaborazione con
Logo Artefiera 07 Logo BonellilabLogo Studio Guastalla
Per informazioni>
Arte Fiera - BolognaFiere
Viale della Fiera, 20 40127 Bologna
tel. +39 051 282111
fax. +39 051 6374019
artefiera@bolognafiere.it
www.artefiera.bolognafiere.it



16 marzo-15 aprile 2007
Sala mostre temporanee
Logo BilbolbulLogo peeters

La precisione dei sentimenti

mostra personale di Frederik Peeters
inserita nel programma di BilBOlbul - Festival Internazionale del fumetto

a cura di
Logo HamelinLogo Kappa edizioni Logo Istituto Svizzero

Bologna da sempre ha avuto un ruolo di fondamentale importanza nella storia del fumetto italiano e internazionale e BilBOlbul vuole essere l'occasione per fare emergere la vitalità della città in ambito fumettistico, creando una vera e propria invasione della città da parte del mondo dei comics.
Al centro del Festival gli autori e il dialogo tra fumetto e le altre arti. Protagonisti della scena, infatti, i numerosi autori nazionali e internazionali presenti al Festival con le loro opere, molte delle quali inedite in Italia. Riflettori puntati anche sulla forte contaminazione tra le arti, attraverso il confronto tra il fumetto e il cinema, la letteratura e le arti visive.
A testimonianza della vocazione internazionale dell'iniziativa sono i gemellaggi già dalla prima edizione, con il Festival di Lucerna in Svizzera e il Festival di Bastia in Corsica.
E durante il BilBOlbul anche il Museo della Musica, in collaborazione con l'Istituto Svizzero di Roma e Kappa Edizioni, ospiterà un evento speciale: la mostra intitolata La precisione dei sentimenti.
La mostra espone per la prima volta in Italia le opere di Frederik Peeters, premiato all'ultima edizione del Festival di Angoulême con il libro Lupus, di cui Kappa Edizioni pubblicherà per l'occasione il secondo volume. Con il suo stile diretto ed efficace e un abile uso del montaggio, Peeters dà forma all'imprevedibilità e al disordine del vivere, che porta i protagonisti ad attraversare complicati percorsi sentimentali, viaggi interiori prima ancora che nello spazio.



da venerdì 16 marzo a domenica 15 aprile
martedì-giovedì ore 10.00-13.30
venerdì-domenica ore 10.00-17.00
La precisione dei sentimenti
personale di Frederik Peeters

sabato 17 marzo
ore 12.30
Brindisi con l'autore in mostra


L'ingresso alla mostra è consentito entro gli orari di apertura del museo.
Si prega, prima di accedere all'Area mostre temporanee, di ritirare il biglietto gratuito presso la biglietteria del Museo.

Per informazioni e contatti>
Hamelin Associazione culturale
tel. 051/233401
e-mail>bilbolbul@hamelin.net
www.hamelin.net

Sito ufficiale>
www.bilbolbul.net/

Media Partners di BilBOlbul>
Flashfumetto, Internazionale, Lo Straniero, Radio Città del Capo, Scuola di Fumetto

Festival Partners>
Bd à Bastia, Fumetto | Lucerna, Napoli Comicon.

Collaborazioni e patrocini
Il Festival è promosso da>Comune di Bologna, Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna, Assessorato alla Cultura della Provincia di Bologna, Fondazione Cassa di Risparmio di Bologna
con il contributo di>Hera, Ascom, Coop Adriatica, Librerie Coop, Aeroporto di Bologna, ARCI Bologna, Pan Distribuzione
con il sostegno di>Accademia di Belle Arti, UniboCultura, Pinacoteca Nazionale di Bologna, Cineteca di Bologna.